“L’EDEMA LINFATICO: quale approccio diagnostico e terapeutico nell’ambulatorio del Medico di Assistenza Primaria

In occasione della “Giornata di sensibilizzazione del Linfedema” ed alla luce del recente inserimento nei L.E.A. della patologia tra le cosiddette “rare” si vuole puntare l’attenzione sull’approccio di questa malattia, esigenza sempre più sentita da parte della classe medica, a causa dell’aumento esponenziale delle malattie linfatiche secondarie neoplastiche, in particolar modo legate al cancro della mammella. Recenti studi a livello internazionale stanno ponendo le basi patogenetiche anche sul piano della genetica umana suscitando non poche inquietanti problematiche sia medico-legali che familiari su quello che rappresenta, negli stadi più avanzati, una vera e propria disabilità sociale. Il coinvolgimento del medico di assistenza primaria in questo ambito vuole mirare a riconoscergli il ruolo di primo attore. È necessario un giusto approccio nei confronti di una patologia che nella maggior parte dei casi si presenta in prima battuta nell’ambulatorio del medico di famiglia generando preoccupazioni a 360° e lasciando spesso questi ammalati nello sconforto totale ed allo sbaraglio diagnostico e terapeutico. L’evento si prefigge lo scopo, con l’intervento di esperti, di mettere in luce oltre i concetti di base dell’anatomia e clinica del circolo linfatico, anche il trattamento pratico e riduttivo specifico dell’edema linfostatico, strumento utilissimo nel background di ogni medico di famiglia.

 

PROGRAMMA DEL CORSO

Procedura per la Registrazione ai Crediti Formativi

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: